ATTIVITA' ANTIMICROBICA IN VITRO DI OLII ESSENZIALI VEGETALI CONTRO STAPHYLOCOCCUSHYRICUS E STAPHYLOCOCCUSAUREUS

Attività antimicrobica in vitro di olii essenziali vegetali contro Staphylococcushyicus e Staphylococcusaureus, agenti di epidermite essudativa dei suini.

Vaillancourt K, LeBel G, Yi L, Grenier D

Oral Ecology Research Group (GREB), Faculty of Dentistry, Laval University, 2420 rue de la Terrasse, Quebec City, QC, G1V 0A6, Canada.

L'epidermite essudativa del suino, una malattia generalizzata o localizzata della cute che colpisce i suinetti, è causata principalmente da Staphylococcushyicus, sebbene anche altre specie di stafilococco come lo Staphylococcusaureuspossano essere coinvolte nella patogenesi della malattia. I suinetti con lesioni cutanee possono essere trattati con antibiotici per via sistemica. Tuttavia, gli isolati di S. hyicuse S. aureusrisultano spesso resistenti agli antibiotici β-lattamici. In questo studio, sono state valutate sia l'attività antibatterica degli oli essenziali vegetali sia la loro capacità di potenziare l'effetto di numerose molecole antibiotiche contro S. hyicus e S. aureus, in previsione di un potenziale utilizzo come disinfettanti per la pelle. Tra i dieci olii essenziali testati, quelli ricavati da cannella, timo e santoreggia montana sono risultati i più attivi, con una concentrazione minima inibente (MIC) e una concentrazione minima battericida (MBC) comprese tra 0,078 e 0,313% (v/v). Usando una sonda fluorescente con affinità per il DNA, è stato evidenziato che gli olii essenziali di timo e santoreggia montana agiscono, almeno in parte, alterando l'integrità della membrana batterica. A concentrazioni al di sotto della MIC, gli olii essenziali di timo e santoreggia montana hanno ridotto la formazione di biofilm da parte di S. hyicus. Inoltre, un trattamento con olii di cannella o di timo su biofilm preformati di S. hyicusne ha ridotto significativamente la vitalità. Sono inoltre state osservate interazioni sinergiche tra olii essenziali, in particolare di timo e santoreggia montana, e penicillina G, clorexidina e nisina. Questo studio supporta il potenziale terapeutico degli olii essenziali come agenti terapeutici topici contro l'epidermite essudativa.